Enciclopedie

Alberto Grollo

Autore di test terapeutici di rilassamento, il chitarrista, che è anche medico, alterna l'attività artistica a profondi studi sul suono al fine di aiutare i pazienti al rilassamento, al benessere e al buonumore. Planetarium, debutto in poetica risposta all'inquinamento luminoso, è un Cd "somministrato" con successo in ambienti ospedalieri e in studi medici privati. Presentato a San Antonio, nel Texas, durante un summit dell'associazione internazionale"Music in medicine", l'album, come il resto della produzione di Grollo, offre una grafia compositiva che fonde sogni californiani e celtismo contemporaneo assecondando neoclassicismo, profumi blues, ritmi sudamericani, melodie cosmiche. Dopo l'ascolto delle sue musiche il 90% dei pazienti dichiara di sentirsi più rilassato e uno specifico test medico, che consisteva nella monitorizzazione della pressioine arteriosa, della frequenza respiratoria e del polso radiale, ha certificato una significativa diminuzione del 15% dei valori. Il suo interesse per gli studi sonori a tutto campo lo ha portato anche a percorrere -insieme con il pittore-musicista Capitanata - la scienza induista ayurvedica cui i due dedicheranno presto un lavoro ispirato ai cicli spontanei dell'energia. [I Grandi Artisti di New Age - (Enciclopedia Della Musica New Age)]

Alberto Grollo Musica New Age

"Da sempre affascinato dalle vibrazioni più intellettuali dell'area di Michael Hedges, Ray Lynch e Crosby, Stills. Nash & Young, Alberto Grollo, medico di professione, inizia sin dagli anni ottanta il lungo cammino alla ricerca delle sue radici. Quasi a sorpresa si scopre legato in intima conione alle sonorità del mondo celtico e a tutta la vasta gamma di suoni terapeutici ormai diffusissimi. E' proprio in campo medico che approfondisce la dimensione del suono, stimolando i pazienti al rilassamento. In antitesi all'inquinamento delle grandi città registra PLANETARIUM, un Cd di musicoterapia. Stimolato da questa esperienza, Grollo compone e arrangia FRAGMENTS OF LIGHT, un collage di quattordici brani in cui assegna un ruolo specifico ad alcuni dei maestri italiani della chitarra come Gianluca Mosole, Pietro Nobile, Claudio Rudella, Massimo Zemolin e Riccardo Zappa. L'album cristallizza un ritratto di new age acustica dalla sofisticata prospettiva circolare, nella quale la dimensione del naturalismo e le trame celtiche e latine si sposano a suoni west coast, ad accenni fusion, a profonde ricerche introspettive. [La Grande Guida della Musica New Age (Gruppo Futura)]